Il browser corrente (Unknown 0.0) non è supportato
Nella pagina Verifica Compatibilità è possibile controllare dettagliatamente le funzionalità del proprio browser e verificare le funzionalità richieste da questo sito.
testata
Comunicazione rifiuti urbani, assimilati e raccolti in convenzione
Home | Help | Verifica Compatibilità

Home

MUD 2018

La legge 205/2017 prevede la proroga a fine 2018 del periodo transitorio (previsto dal D.L. 101/2013) in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonchè le relative sanzioni.

Sulla G.U. del 30/12/2017 è stato pubblicato il D.P.C.M. del 28/12/2017 che stabilisce la modulistica e le modalità di compilazione e trasmissione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2018.

Chi sono i soggetti tenuti

I soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati comunicano le seguenti informazioni relative all'anno precedente:

Inoltre i Comuni devono comunicare la quantità di rifiuti di apparecchiatura elettriche ed elettroniche raccolte anche tramite i centri di raccolta così come individuati dall'art.12 del D.Lgs 49/2014.

Cosa è cambiato nei dati da trasmettere

La logica e le modalità di compilazione rimangono immutate rispetto alla dichiarazione presentata nel 2017.

Sono invece cambiate le modalità con le quali effettuare la trasmissione cartacea della sezione anagrafica firmata.

Come va compilato

Il Comune o Consorzio di Comuni o Comunità montana deve compilare la comunicazione rifiuti urbani esclusivamente via telematica, tramite il sito www.mudcomuni.it predisposto da Unioncamere. Il modello allegato al decreto è riportato a scopo esemplificativo e non può essere utilizzato per trasmettere la comunicazione.

Come va trasmesso alla Camera di commercio

La trasmissione può avvenire con spedizione telematica o a mezzo PEC.

Spedizione telematica:
In caso di spedizione telematica la comunicazione va trasmessa, a conclusione della compilazione, dal sito www.mudcomuni.it. A questo fine i dichiaranti debbono essere in possesso di un dispositivo contenente il certificato di firma digitale valido al momento dell'invio, intestato al legale rappresentante o a soggetto da questi delegato.

Spedizione cartacea a mezzo PEC:
I soggetti che non dispongono di firma digitale o non sono in grado di effettuare on line il versamento del diritto di segreteria adempiono all'obbligo con la procedura di seguito descritta:

  1. Compilare la Comunicazione inserendo i dati nel portale www.mudcomuni.it;
  2. Stampare la Sezione anagrafica prodotta automaticamente dalla procedura sul www.mudcomuni.it, firmata dal legale rappresentante del dichiarante o suo delegato;
  3. La comunicazione MUD in formato documento cartaceo dovrà riportare la firma autografa del dichiarante, e dovrà essere trasformata in un documento elettronico in formato PDF, necessario per l'invio a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC);
  4. L'unico file PDF che dovrà essere trasmesso a mezzo PEC, dovrà contenere:
  5. Trasmettere via PEC all'indirizzo unico comunicazioneMUD@pec.it il file in formato pdf ottenuto.
Ogni mail trasmessa via PEC dovrà contenere una sola comunicazione MUD e dovrà riportare nell'oggetto esclusivamente il codice fiscale dell'ente dichiarante.
La comunicazione effettuata con modalità diverse da quelle sopra indicate si considera inesatta.
Non è quindi ammessa la spedizione postale.

Scadenza

La scadenza è il 30 aprile 2018.

Diritto di Segreteria

I diritti di segreteria sono pari a 10,00 € in caso di spedizione telematica e pari a 15,00 € in caso di spedizione cartacea. il diritto di segreteria può essere corrisposto nel caso di spedizione cartacea mediante versamento in conto corrente postale, nel caso di spedizione telematica con carta di credito o avvalendosi del servizio fornito da Telemaco Pay.

Documenti